Bello Figo Gu, il re del trash