Fratello minore del dj Linus, Albertino muove i primi passi nel mondo della radiofonia nel 1978, lavorando a Radio Music, piccola emittente della zona di Milano. Conseguito il diploma di operatore turistico, dal 1982 al 1984 lavora a Radio Milano International, con il nome d’arte Alberto Ray. Nel 1984 viene inserito da Claudio Cecchetto nell’organico della giovane Radio Deejay[2], dove lo segue poco dopo il fratello. Dal 1985 conduce la prima parte del Deejay Time (14.00 – 16.00) e dal 1986 la Deejay Parade, che poco dopo presenta su Deejay Television.
È in questi anni che modifica il nome d’arte in Albertino. La sua popolarità come dj radiofonico aumenta quando nel 1988 comincia a lavorare con la partecipazione di Mario Fargetta. Nel settembre 1991 il Deejay Time viene ridotto alla sola fascia di Albertino. Nei primi due anni in cui il Deejay Time diventò un programma dance, il format comprendeva una selezione più concentrata sulla house da club e la techno/rave europea. Dall’estate 1993 la selezione si allargò maggiormente sull’eurodance. Il Deejay Time divenne molto presto uno dei programmi più ascoltati a livello nazionale, mantenendo il primato per quasi tutto l’arco degli anni novanta e gli inizi del duemila[3], lanciando nel mondo della musica artisti come Neffa e Articolo 31[3].
Dal settembre 1998 il Deejay Time diventa un talk show radiofonico con l’ingresso ufficiale di Dj Giuseppe come co-conduttore e Giorgio Prezioso agli effetti. Il programma dal 2000 comprese anche la musica Pop, sebbene la trasmissione fosse comunque indirizzata di più verso la dance. Questo tipo di selezione venne mantenuta fino al 2004.
Nel 1994 grazie alla sua passione per l’hip hop e il rap Albertino crea il programma Venerdì Rappa, trasformato pochi anni dopo in One-Two One-Two.
Nel 1997, l’Accademia della Crusca ha assegnato ad Albertino un premio per la sua capacità di comunicare ai giovani[4].
Come produttore, dal 1993 al 2004, si avvale dell’aiuto di Fargetta per la scelta dei brani delle Deejay Parade Compilation, dischi che annualmente vendettero decine di migliaia di copie. Dal 1999 il dj Prezioso si unì a Fargetta nel mixaggio della compilation. Ne sono state vendute oltre 5.000.000 di copie.[5] Dal 2002 conduce, sempre per Radio Deejay, Dance Revolution, un’antologia radiofonica di successi. Nel 2004 termina la messa in onda della Deejay Parade.
A partire dal 2005 conduce il programma Deejay Time senza la sua spalla Dj Giuseppe, che lascia il programma a causa di divergenze ed entra successivamente a far parte di Radio 105. Nell’estate 2006 conduce assieme al Dj Angelo e a Roberto Ferrari il programma a sfondo calcistico Noi con voi, in concomitanza con i Mondiali di calcio del 2006. Nella stagione 2006 conduce, ancora con Dj Angelo e Roberto Ferrari, Sciambola!, programma che va così a sostituire Deejay Time. Dall’estate del 2008 conduce una nuova edizione del Deejay Time. Nello stesso anno pubblica una raccolta chiamata Deejay Parade Collection, raccolta in 5 CD dei maggiori successi trasmessi durante le varie edizioni della Deejay Parade.
Dopo una breve parentesi di alcuni mesi, durante la quale il programma veniva trasmesso dal lunedì al venerdì in fascia pomeridiana e poi in fascia serale, con l’arrivo del 2009 il Deejay Time diventa un programma settimanale. La nuova collocazione oraria è quella dalle 22 alle 24 del venerdì sera (con replica il sabato sera). Dal 2009 conduce il programma 50 Songs: il programma musicale del weekend (14:00 – 16:00) di Radio Deejay dove vengono trasmesse le cinquanta canzoni più trasmesse dall’emittente. Dal 2011 al 2014 ha condotto Asganaway assieme a Fabio Alisei, Paolo Noise e Wender; il programma proponeva tutte le novità discografiche internazionali.
Dal settembre 2015 conduce Albertino Everyday dalle 14 alle 16. Il 9 gennaio 2016 ha iniziato, insieme a Mario Fargetta, a condurre il sabato alle 14 la Deejay Parade, mentre dal 15 gennaio 2016 conduce Dance Revolution, una selezione della migliore musica da club, ogni venerdì e sabato notte dall’1 alle 2.